Backstage


Sezione video realizzata in collaborazione con la Fondazione Apulia Film Commission a cura di Toni Cavalluzzi

In bilico tra documentario, trailer e lezione dal vero, il making of riflette in modo esemplare il punto di confine tra il mondo reale e la finzione cinematografica.
Il set viene spesso immaginato come un luogo magico, mentre nella realtà è uno spazio estremamente organizzato dove nulla è lasciato al caso e tutto scorre secondo una rigida scaletta. Il backstage pullula di professionisti e squadre di tecnici addetti alle più svariate mansioni e, in mezzo a loro, gli attori si muovono come pedine di una gigantesca scacchiera; ma nel caos apparente, tutto è perfettamente coordinato in un’alternanza di ritmi frenetici e pause estenuanti.

Il programma segue la lavorazione di quattro film girati in Puglia: Mine Vaganti (2010) di Ferzan Ozpetek, Mio Cognato (2002) di Alessandro Piva, Il passato è una terra straniera (2008) di Daniele Vicari e Galantuomini (2008) di Edoardo Winspeare.

Mine vaganti (16′)

Backstage realizzato da Gianni De Blasi

Un viaggio spensierato attraverso i tormenti e le paure di Ferzan Ozpetek che ha come sfondo il riflesso della pietra leccese dei palazzi barocchi.

Mio Cognato (30′)
titolo originale: Scegli me

Backstage realizzato da Graziano Conversano

I sogni e le speranze di un sessantenne cantante amatoriale di piano bar,  all’indomani della partecipazione al film di Piva.

Il passato è una terra straniera (15′)

Backstage realizzato da Pippo Mezzapesa e Enzo Piglionica

La duplicità di Bari, tra borghesia e degrado, raccontata attraverso la vita spericolata di due giovani giocatori d’azzardo.

Galantuomini (20′)

Backstage realizzato da Corrado Punzi

Una “femmina folle” e l’impossibilità di amare in un Salento diviso tra antiche tradizioni e nuova criminalità