L’ultima sequenza: le immagini mai viste di Fellini 8 ½

di Mario Sesti
Italia, 2003 | 51'

con: Federico Fellini (voce), Gideon Bachmann (voce) Marcello Mastroianni (voce); Anouk Aimée, Claudia Cardinale, Anna Falk, Sandra Milo, Marina Ceratto, Emilio Loffredo, Orietta Nasalli Rocca, Luciano Ricceri, Fausto Ancillai, Tullio Kezich, Renato Marinelli, Pietro Notarianni, Tullio Pinelli, Tatti Sanguineti, Enzo Verzini, Lina Wertmuller

  • SOGGETTO E REGIA: Mario Sesti
  • SUONO, RIPRESE E MONTAGGIO: Valerio Quintarelli
  • ORGANIZZAZIONE E AIUTO REGIA: Marco Quintarelli
  • COLLABORAZIONE ALLE RIPRESE: Antonio Grambone
  • MUSICA: Federico Badaloni, Aphex Twin
  • COLLABORAZIONE ALL’EDIZIONE: Maria D’Agostini
  • PRODOTTO DA: Francesco Tornatore per Sciarlò, in collaborazione con Cinemazero e Fury Department Produzioni (girato in video digitale e trasferito su 35 mm)

Tra le migliaia di foto inedite, scattate da un giornalista americano, Gideon Bachmann, sul set di ’8 1/2′ di Fellini, si scoprono inquadrature mai viste, notturne, misteriose, girate nel vagone ristorante di un treno, popolato di tutti i personaggi del film: sono scatti realizzati sul set di una sequenza che viene descritta nei dettagli nella sceneggiatura originale e che doveva costituirne il finale. Che fine ha fatto? Solo pochi l’hanno vista, e gli stessi attori (dalla Cardinale ad Anouk Aimèe), la ricordano come un sogno. Il film affronta una sorta di inchiesta su questo mistero, interpellando tutti coloro ancora in vita che parteciparono alla sua realizzazione o che la videro proiettata e allo stesso tempo ricostruisce il mondo incantevole di quel film grazie alle foto del set e alla voce di Fellini che, da quaranta anni, Bachmann ha conservato registrata su nastro.
E che ora è possibile ascoltare per la prima volta.

Mario Sesti, critico e giornalista cinematografico, è anche autore di film documentari – tra cui L’ultima sequenza – proiettati al Festival di Cannes, al MoMA di New York, all’Università di Princeton, al Festival di Locarno, al Torino Film Festival, al Museo Guggenheim di New York. È tra i direttori artistici della Festa del Cinema di Roma e responsabile della sezione “Extra”.
Ha scritto libri e monografie su Nanni Moretti, il Nuovo Cinema Italiano, il cinema poliziesco e su Pietro Germi.
Attualmente coordina un laboratorio di critica cinematografica per studenti della laurea magistrale, presso il polo DAMS di Roma Tre.