Prendi i soldi e scappa

di Woody Allen
USA, 1969, col, 85’

17-prendi-i-soldi

SINOSSI: Timido e complessato, incapace di una vita normale, Virgil Starkwell sceglie una improbabile carriera criminale, ma rapinatore inetto e sprovveduto finisce presto in prigione. Ne viene liberato a patto di far da cavia per la sperimentazione di un nuovo vaccino. L’amore per Louise e il successivo matrimonio, coronato dalla nascita di un bambino, spingono Virgil a cercare inutilmente un impiego onesto. Ritornato all’attività criminale, tra furti, rapine, arresti, evasioni rocambolesche e condanne ai lavori forzati, attirerà l’attenzione dell’FBI e verrà condannato a ottocento anni di prigione, dopo un processo in cui gli vengono contestate ben cinquantadue imputazioni.

RECENSIONE

Forse le bastonate con cui il padre tentava di “spiegargli Dio ed il Vangelo”, forse l’infanzia tra cattive compagnie nelle strade di un quartiere difficile, oppure saranno state le frustrazioni di violoncellista fallito ed incompreso a fare di Virgil lo sfortunato aspirante delinquente più celebre e maldestro che il Cinema ricordi? Concepito come un mocumentary, parodistica ed ironica simulazione del genere documentario-inchiesta, con tanto di interviste ai testimoni e voce fuori campo, il primo film scritto, diretto ed interpretato da Woody Allen è anche una efficace contaminazione tra Cinema classico (con riferimenti a Chaplin e ai fratelli Marx), film di gangster e filone carcerario, in una cornice assurda e grottesca di umorismo verbale e comicità visiva. Il giovane Allen avrebbe voluto Jerry Lewis come regista del film, ma le trattative non andarono in porto.

CAST & CREDITS

REGIA: Woody Allen – SOGGETTO E SCENEGGIATURA: Woody Allen, Mickey Rose – FOTOGRAFIA: Lester Shorr – MONTAGGIO: Paul Jordan, Ron Kalish – INTERPRETI: Woody Allen, Janet Margolin – SCENOGRAFIA: Fred Harpman – MUSICHE: Marvin Hamlisch – PRODUZIONE: American Broadcasting Company (ABC).

L’esordio alla regia di WOODY ALLEN

Heywood Allen Stewart Konigsberg nasce a Brooklyn il 1° dicembre 1935 da una famiglia di origine ebrea. Inizia giovanissimo a scrivere brevi storie umoristiche pubblicate su giornali newyorkesi o vendute agli agenti di Bob Hope, uno dei suoi attori teatrali preferiti. A diciassette anni adotta lo pseudonimo di Woody Allen, in onore del celebre clarinettista jazz Woody Herman. Nel 1956 sposa Harlene Rosen e si guadagna da vivere scrivendo testi per la radio e la televisione americana. Nei primi anni Sessanta collabora a molti show televisivi di successo ed esordisce in acclamati spettacoli di cabaret, come stand-up comedian, nei locali e nei club del Greenwich Village. Con acuta ironia presenta al pubblico le sue personali vicende di vita quotidiana e matrimoniale rivisitate in chiave farsesca e surreale ottenendo un grande successo e meritandosi l’attenzione della critica. Nel 1964 il produttore cinematografico Charles K. Feldman lo ingaggia come sceneggiatore del film Ciao Pussycat, diretto da Clive Donner, in cui fa anche la sua prima apparizione sullo schermo nel ruolo di un paziente timido e nevrotico, accanto a Peter O’Toole e Peters Sellers.
Nella scrittura Allen svela per la prima volta alcune tra le “ossessioni” più ricorrenti nel suo cinema: il sesso, le nevrosi e la psicanalisi. Nonostante il successo del film, si indignerà molto per i cambiamenti apportati indiscriminatamente alla sceneggiatura da lui scritta, dichiarando: “Non farò mai un altro film se non ne avrò il controllo completo”. Controllo che poté permettersi nel 1969 con l’esordio alla regia in Take the money and run.

FILMOGRAFIA

1969 Prendi i soldi e scappa
1971 Il dittatore dello stato libero di Bananas
1972 Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso ma non avete mai osato chiedere
1973 Il dormiglione
1975 Amore e guerra
1977 Io e Annie
1978 Interiors
1979 Manhattan
1980 Stardust memories
1982 Una commedia sexy in una notte di mezza estate
1983 Zelig
1984 Broadway Danny Rose
1985 Hannah e le sue sorelle
1985 La rosa purpurea del Cairo
1987 Settembre
1987 Radio Days
1988 Un’altra donna
1989 Crimini e misfatti
1989 New York Stories (episodio: Edipo relitto)
1990 Alice
1991 Ombre e nebbia
1992 Mariti e mogli
1993 Misterioso omicidio a Manhattan
1994 Pallottole su Broadway
1995 La dea dell’amore
1996 Tutti dicono I love you
1997 Harry a pezzi
1998 Celebrity
1999 Accordi e disaccordi
2000 Criminali da strapazzo
2001 La maledizione dello scorpione di giada
2002 Hollywood ending
2003 Anything else
2004 Melinda e Melinda
2005 Match Point
2006 Scoop
2007 Sogni e delitti
2008 Vicky Cristina Barcelona

Scheda a cura di Vito Cascella